Benedizioni natalizie

NOVITÀ PER LA VISITA NATALIZIA ALLE FAMIGLIE

Con gioia vi annunciamo che tra un mese inizieremo la tradizionale visita natalizia alle famiglie.

Ci guida il desiderio di un incontro che diventi, per tutti e ciascuno, “benedizione”.
La benedizione dice che Dio è il bene, vuole il bene e fa il bene di ogni uomo sulla faccia della terra!

Dice che Dio vuol bene a te quanto al tuo vicino di casa, che Dio vuol proprio bene a tutti e desidera che tutti godano e vivano nel bene! Dice che Dio sta dalla nostra parte proprio quando il male ci affligge, perché Lui il male proprio non lo vuole per nessuno e non lo manda di certo a nessuno. Dice che Dio è con noi, ha voluto essere con noi, e pur di non mandare nessuno in croce ci è salito Lui: per amore. Solo per amore nostro.

Ecco, questo è l’annuncio del Natale, il “bene-dire” che ci comunicheremo in occasione della visita natalizia.

Ci piacerebbe incontrare tutte le famiglie presenti nel territorio di tutta la Comunità pastorale Madonna dell’Aiuto (esattamente 8.831 nuclei famigliari), ma non è oggettivamente possibile.
D’altra parte l’arrivo di tre nuovi sacerdoti permette di rivedere il ritmo delle visite che c’è stato negli ultimi anni. Ne abbiamo parlato insieme in consiglio pastorale e siamo giunti a proporre questa nuova modalità. La visita avverrà ogni due anni: un anno i numeri pari di tutte le vie delle due Parrocchie, un anno i numeri dispari. Essendo nel 2018, inizieremo visitando tutte le famiglie che abitano nelle case con i numeri pari.

Se però qualcuno, che abita in case situate nei numeri dispari, desidera comunque la benedizione, potrà averla su richiesta.
Basterà compilare un modulo che vi verrà inviato a casa e riportarlo in Parrocchia entro e non oltre il 10 novembre.

Come ha detto il nostro Arcivescovo Mario Delpini: “Non c’è nessun luogo della terra, non c’è nessun tempo della storia, non c’è nessuna casa e nessuna strada dove non ci sia l’amore di Dio. Forse c’è chi può dire: è impossibile! Io non valgo niente! Ma io ti dico che tu sei prezioso per Dio e Dio ti ama e avvolge la tua vita della sua gloria, del suo amore eterno e infinito.
Forse c’è chi pensa: io sono troppo triste, troppo desolato, troppo depresso. Non vedo luce, non aspetto niente di buono dalla vita. Ma io ti dico che Dio è vita, che la gioia di Dio è anche per te, che alla festa di Dio sei invitato anche tu e Dio continua ad avvolgere la tua vita della sua gloria, della sua luce!
Forse c’è chi pensa: è impossibile: io sono cattivo, io ho fatto del male, io non riesco io non voglio rinunciare ai miei vizi, io merito solo castighi e condanne. Ma io ti dico che Dio continua ad amarti e ad avvolgere la tua vita della sua gloria, del suo amore misericordioso.
Forse c’è chi pensa: è impossibile: io mi sono ribellato a Dio, io sono arrabbiato con Dio, io ho insultato Dio, io mi sono dimenticato di Dio. Ma io ti dico che Dio non è arrabbiato con te, Dio continua ad amarti e ad avvolgerti della sua gloria, del suo amore paziente e discreto.
La gloria di Dio riempie la terra perché Dio non è lontano da nessuno e la gloria di Dio avvolge di luce ogni essere vivente, come avvolse di luce i pastori nella notte di Natale (e la gloria del Signore li avvolse di luce: Lc 2,9)”.

La visita natalizia sarà occasione per condividere nella vostra casa questo messaggio e per un breve incontro personale con voi! Grazie fin d’ora per la vostra accoglienza!

COMMENTS