Parroci

Don Pietro Bonacossa

(dal 1906 al 1929)

Nato nel 1862 a Casorate Primo, compì gli studi nei Seminari arcivescovili. Dal 1884 al 1893 coadiutore a Rosate, nel 1893  fu nominato parroco a Locate Triulzi. Nel 1906 divenne prevosto a Gorgonzola e vicario foraneo della Pieve relativa. Realizzò il sogno dell’Oratorio maschile S. Luigi, inaugurato nel 1909. Morì a Gorgonzola il 5 marzo 1929.

Don Antonio Branduardi

(dal 1929 al 1948)

Nato il 17 giugno 1878 a Lacchiarella, studiò sino alla 1ª Teologia nel Seminario di Pavia; dal 2° al 4° anno proseguì gli studi nel Seminario Arcivescovile di Milano. Ordinato sacerdote dal card. Ferrari nel 1905, venne destinato a Gorgonzola il 30 ottobre 1906 e nominato canonico coadiutore, titolare della Prepositurale S.S.M.M. Protaso e Gervaso. Nel 1929, alla morte del prevosto Bonacossa, gli succede quale prevosto e vicario foraneo della Pieve il 27 ottobre. Affrontò i gravi disagi delle due guerre mondiali. Morì nel 1948 a Gorgonzola.

Mons. Anacleto Cazzaniga

(dal 1948 al 1953)

Mons. Anacleto Cazzaniga nacque il 1 luglio 1901 nella parrocchia di S. Pietro ad Abbiategrasso. Studiò nel Collegio Salesiano di Milano, poi nel Seminario del Duomo, infine in quello di Monza. Durante gli anni del servizio militare si iscrisse all’Università di Milano. Ordinato sacerdote il 29 maggio del 1926 dal card. Tosi, venne destinato alla formazione dei seminaristi. Nel ’32 conseguì due lauree: in lettere e in teologia. Per anni si dedicò all’insegnamento nei seminari e al ministero della predicazione e alla Confessione. Nel ’42 gli fu affidato l’ufficio di prefetto degli studi classici in tutti i Seminari dell’Arcidiocesi. Nel 1948 venne nominato prevosto di Gorgonzola (con ingresso solenne il 1° agosto) e vicario foraneo della Pieve relativa. Iniziò la costruzione della cineteatro Argentia. Il 12 gennaio del 1953 la notizia della nomina ad arcivescovo di Urbino; l’ordinazione episcopale avvenne a Gorgonzola il 19 marzo del ’53 per mano del card. Schuster. Dal ’62 al ’65 partecipò a tutte le sessioni del Concilio Vaticano II. Dal 26 aprile 1965 fu anche amministratore apostolico di Urbania e Sant’Angelo in Vado. Con il rettore dell’Università di Urbino, Carlo Bo, fondò l’Istituto superiore di Scienze religiose. Il 4 settembre 1977, per raggiunti limiti d’età, rinunciò all’incarico vescovile. Dal ’77 risedette a Gorgonzola partecipando alla vita della parrocchia e della Diocesi ambrosiana. Si spense il 16 gennaio del 1996 a Gorgonzola ed è sepolto nel cimitero locale.

Don Luigi Sala

(dal 1953 al 1987)

Don Luigi Sala nacque a Villasanta il 19 giugno 1911; entrò giovanissimo in seminario. Ordinato sacerdote il 15 giugno 1935 dal card. Schuster, venne destinato a Carnate. Nel 1940 fu vicario parrocchiale presso la parrocchia S. Eustorgio a Milano. Scoppiata la guerra, nella notte fra il 15 e il 16 agosto del ’43 l’Oratorio e la sua casa furono bombardati. Con gli sfollati si stabilì a Vimercate; era il tempo della Resistenza e don Luigi, con mons. Enrico Assi, collaborò coi partigiani, rischiando più volte la vita. Il 6 settembre 1953 entrò a Gorgonzola come prevosto, sostituendo mons. Cazzaniga, nominato vescovo di Urbino. Nell’autunno del ’54 portò a termine la costruzione del cineteatro Argentia; poi arriverà il nuovo Oratorio. Negli anni ’70 diede il via alla costruzione della nuova parrocchia di S. Carlo, terminata nel 1975 e consacrata nel ’76. Portate a termine queste opere, nel 1987, raggiunti i 75 anni, lasciò la guida della parrocchia S.S. Protaso e Gervaso. Si stabilì a Gorgonzola, aiutando nell’attività pastorale. Si spense a 86 anni, il 24 febbraio 1998.

Don Erminio Pozzi

(dal 1987 al 2007)

Don Erminio Pozzi è nato a Mariano Comense il 15 dicembre 1938. Nel settembre del ’55 entra nel Seminario di Venegono. Ordinato sacerdote il 26 giugno 1965, viene destinato come assistente dell’Oratorio nella parrocchia di S. Martino in Lambrate.
Il card. Colombo nel 1977 gli affida l’incarico di parroco a Cesano Boscone nella parrocchia di S. Giustino, priva di una chiesa e di qualsiasi sorta di struttura. Nell’87 il trasferimento nella parrocchia S.S. Protaso e Gervaso di Gorgonzola. Il suo periodo gorgonzolese è stato caratterizzato dalle ristrutturazioni delle opere parrocchiali (Sala Argentia, chiesa prepositurale e casa parrocchiale). Il 6 giugno 2005 il card. Tettamanzi gli affida la responsabilità del Decanato di Melzo. Nel febbraio 2007 lascia Gorgonzola per una nuova destinazione a Milano, presso la parrocchia S. Martino in Villapizzone.

Don Ambrogio Villa

(dal 2007)

Don Ambrogio è nato a Seregno il 15 maggio 1946. Dopo aver conseguito la maturità classica, entra in Seminario nel 1966. Ordinato sacerdote il 27 giugno 1970, è compagno di Messa di don Francesco Ciceri (coadiutore dell’Oratorio S. Luigi di Gorgonzola dal ’70 all’85). È vicario parrocchiale a Milano presso la parrocchia S. Gregorio Barbarigo, zona Barona. Nel 1989 diviene parroco della parrocchia Madonna in Campagna di Gallarate. Dal febbraio 2007 è parroco della parrocchia SS. MM. Protaso e Gervaso di Gorgonzola. All’inizio del 2009, alla partenza di don Ivo Ortolina, viene nominato amministratore parrocchiale anche della parrocchia S. Carlo, con l’incarico di avviare la Comunità pastorale delle due parrocchie cittadine.

Il 22 maggio 2010, festa di Pentecoste, con decreto dell’Arcivescovo in Gorgonzola viene costituita la Comunità Parrocchiale “MADONNA DELL’AIUTO” composte dalla parrocchia madre dei  SS. MM. Protaso e Gervaso e dalla parrocchia S. Carlo Vescovo e don Ambrogio diventa responsabile e parroco delle due parrocchie.

COMMENTS